nei dintorni della struttura

Attrazioni Salentine

Barbarano: il Santuario di Leuca Piccola

A pochi chilometri dalle splendide spiagge delle Maldive del Salento, spostandosi verso l’entroterra da Torre Vado, è sita Barbarano del Capo, un piccolo paesino - un tempo frazione di Salve – che ricade nel territorio del comune di Morciano di Leuca.

Il paese è noto per i numerosi monumenti e per i numerosi luoghi d’interesse: la Chiesa Madre di S. Lorenzo, la Torre dei Capece, le Vore Carsiche… ma in realtà la maggiore notorietà gli è data dal Santuario di Santa Maria di Leuca del Belvedere, maggiormente nota come “Leuca Piccola” che sorge nella periferia del paese.

Un luogo di sosta,  culto e di ristoro. Ecco l’idea alla base della sua costruzione da parte del benefattore Don Annibale Capece, un sacerdote che la fece erigere nel lontano 1700, proprio lungo la “Via dei Pellegrini”, un antico percorso che portava fino al Santuario della Madonna di Leuca. In quegli anni, il pellegrinaggio Mariano raggiunse il massimo splendore e Leuca Piccola era l’ultima tappa prima di giungere al “de finibus terrae”.

Il complesso fu studiato per fornire tutte le comodità ai pellegrini dell’epoca: è composto dalla cappella per la preghiera, dal piano superiore per la protezione dalle incursioni, dall’ipogeo per il riposo e l’acqua, dalla locanda per il vitto, dal mercato per  il commercio dei beni di prima necessità, dai “parcheggi” per animali con annesse mangiatoie, dai magazzini per il deposito merci.

Alla Cappella Mariana già esistente, furono aggiunti un imponente porticato di ispirazione neoclassica con tre arcate sostenute da pilastri decorati con colonne di stile dorico, due lapidi in pietra leccese che esortavano alla preghiera e lo stemma baronale dei Capece, un leone rampante.

 Entrando nella chiesetta, una volta dai muri spogli, si possono ammirare diversi affreschi – dedicati ai Santi più cari alla tradizione popolare del posto – e su richiesta è possibile anche vedere, dietri al quadro di F. Ventura (1989), l’affresco originale più antico della Madonna di Leuca.

Dietro, nella sacrestia, ci sono due elementi molto particolari: parliamo dei confessionali, interamente ricavati nelle mura della chiesa.

Mentre salendo la scala stretta e ripida, si arriva al piano superiore della Chiesa. Si ha l’impressione di accedere ad un fortino: sono infatti presenti delle feritoie, le grate alle finestre e la stessa scala è stata costruita in quel modo per permettere una difesa più efficace in caso in di incursione dei turchi e saraceni.

Dal cortile affianco alla Chiesa, invece, si può accedere ai sotterranei, scavati nella roccia, quasi a copiare la struttura di un ipogeo, dove è possibile ammirare le cuccette dove i pellegrini potevano riposare e i 3 pozzi dove potevano bere attingendo all’acqua sorgiva. I pozzi si trovano rispettivamente a sinistra e di fronte, immediatamente visibili, mentre il terzo si trova al termine di un lungo cunicolo che è incompiuto (pare dovesse arrivare fino alla Torre dei Capece). Sulla sommità della porta d’accesso, vi è tuttora una targa – ormai poco leggibile – che spiega la funzione dei sotterranei.

Nel piazzale antistante è possibile ancora vedere sette dei dieci archi di una struttura adibita al ricovero degli animali con le relative mangiatoie, un arco più grande che fungeva da ingresso nel campo dove era presente il mercato, i resti del frantoio del vino, i ruderi della locanda ove era presente una lastra recanti le 10 P: parole poco pensate portano pena perciò prima pensare poi parlare. Lastra trafugata e poi sostituita nel 1999 ad opera della pro-loco locale.

La festa della Madonna del Belvedere si tiene il 1° Maggio di ogni anno ed è molto sentita dalla popolazione del paese e dei limitrofi.

Per coloro che alloggiano nel nostro Hotel o nel Salento in genere, Leuca Piccola è una tappa obbligata. Resta aperta ogni Sabato e Domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17, oppure su appuntamento chiamando il 340.5897632

 

Search

Chiama l'hotel La Collinetta di Torre Vado
Contatta l'hotel La Collinetta di Torre Vado
Chiedi informazioni dirette all'hotel La Collinetta di Torre Vado