Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Pastarelle salentine: una vera delizia a colazione!

Friabili e fragranti, le pastareddhe, così chiamate in dialetto salentino, e meglio conosciute in italiano come pastarelle salentine o pugliesi, sono dei biscotti dalla forma rettangolare preparati tantissimo tempo fa dalle sapienti mani delle massaie e nonne pugliesi. La ricetta salentina tradizionale delle pastarelle si protrae ancora oggi con le più originali varianti. Il loro profumo ed il loro gusto  una volta inzuppate nel latte, restano però inconfondibili e sono in grado di far ritornare chiunque bambino e godersi una merenda o una colazione all'insegna del buon gusto grazie alla bontà di questo dolce tradizionale tutto salentino!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

I mustazzoli: i biscotti che devi assolutamente assaggiare in Salento

Il Salento è noto per la sua lunga e ricca tradizione enogastronomica che lo caratterizza insieme al mare, alla cultura, alla storia, ai panorami e a tutto quanto rende questa terra meta per le vacanze estive.
Vanta infatti diversi piatti tipici, più o meno elaborati, che spaziano dai primi ai secondi, piatti unici, antipasti e street food e infine, i dolci.
I dolci Salentini sono diversi, non sono solo i pasticciotti, ci sono molte ricette che ampliano la scelta e tra queste, ci sono i mustazzoli o mustaccioli, dei deliziosi biscotti con origini arabe, che sebbene nascano come dolce tipico natalizio, sono diventate un must che si può degustare tutto l'anno.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Cupeta Salentina o Cupeta Leccese: un dolce tipico che non si può assolutamente non assaggiare!

Sulla tradizione enogastronomica del Salento non ci sono dubbi, è una delle più ricche di tutto lo stivale: Piatti dolci, piatti salati, vini e liquori.. non manca proprio nulla.
Tra i dolci tipici del Salento, non si può non parlare della famosissima  e buonissima "Cupeta", un dolce tipicamente Natalizio che però ha ormai sfondato gli stereotipi e lo si può gustare in qualunque periodo dell'anno!

Si tratta di una sorta di torrone croccante ed ha solo due ingredienti: mandorle e Zucchero. Ma seppur nella sua semplicità, questa ricetta vanta tre varianti: la cupeta bianca, la cupeta nera e la cupeta macinata. La differenza la fanno le mandorle.
Nel primo caso, quella bianca, le mandorle sono sbucciate e quindi conferiscono un colore chiaro alla cupeta; nel caso della cupeta nera, le mandorle - invece - vengono lavorate con lo zucchero senza essere sbucciate; nella cupeta macinata, le mandorle vengono invece macinate, in maniera grossolana, prima di essere lavorate.

Di origine araba, questo dolce è diventato un must per il Salento tutto, tant'è che non è difficile trovarlo durante le varie feste di paese e, con un po' di fortuna, anche assistere alla sua preparazione. Difatti, alcuni maestri "cupetari", la lavorano direttamente sui loro baracchini, dimostrando come due semplici ingredienti, con una lavorazione laboriosa ma anch'essa semplice, possano diventare un golosissimo dolce che profuma di tradizione.

La ricetta

Vediamo come prepararla.

Come ingredienti abbiamo bisogno di 1/2 kg di mandorle, 4 etti di zucchero semplato, buccia di limone e vanillina per aromatizzare e dell'acqua.

Preparazione

Immergete per qualche minuto le mandorle in acqua bollente; questo vi aiuterà a spellarle e sciacquarle in maniera efficace. Tagliatene una metà in maniera grossolana, mentre le restanti lasciatele intere. Fatele tostare in forno per 5 minuti a 180 gradi e intanto preparate il caramello. Sciogliete zucchero, vanillina e mezzo bicchiere di acqua sul fuoco, in un pentolino, a fiamma bassa. Quando il composto avrà un colore dorato, versate all’interno le mandorle. Mescolate il tutto e versate su una teglia rivestita di carta forno. Spolverizzate con la buccia di limone e livellate bene. E voilà, la vostra cupeta è pronta da gustare.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

"Paparussi allu vasu": antica ricetta salentina dal sapore intenso e deciso.

Natura,cultura, folklore, gastronomia e cucina fanno del Salento una terra in cui è la tradizione a regnare sovrana! Da sempre legati, quasi visceralmente alla propria terra, i salentini conservano gelosamente i segreti di alcune ricette culinarie che da secoli si tramandano di generazione in generazione ed i cui segreti vengono difficilmente svelati a chiunque! Spulciando però tra i vecchi taccuini colmi di polvere, delle vecchie massare e bisnonne, è facile risalire a quei segreti culinari che esse custodivano tanto gelosamente, e scoprire ricette di piatti antichi e poco conosciuti che non ci aspetteremmo mai come quella dei paparussi allu vasu!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Insalata di mare: tutto il sapore del mare in un unico piatto!

Dal sapore fresco e gustoso, l'insalata di mare è un classico antipasto che non può mai mancare sulla tavola di tutti gli amanti del pesce fresco!

Servita anche come piatto unico o come secondo, l'insalata di mare è ormai un piatto classico della cucina tradizionale italiana che è possibile assaggiare dovunque nel nostro Paese, ancor meglio se accompagnato da un bel calice di vino bianco che ne esalti l'inconfondibile mix di sapori ed una vista mare mozzafiato per gustare in totalità ed a pieni sensi il profumo del mare da cui questo piatto trae la sua materia prima!

Search

Chiama l'hotel La Collinetta di Torre Vado
Contatta l'hotel La Collinetta di Torre Vado
Chiedi informazioni dirette all'hotel La Collinetta di Torre Vado